analytics-finsolution

Cessione del Quinto della Pensione

IL FINANZIAMENTO SU MISURA PER I PENSIONATI

PREVENTIVO GRATUITO
800 501 701
Numero verde







Formato non valido.È obbligatorio specificare un valore.Il valore inserito è minore del valore minimo consentito.Numero di telefono non valido.


Autorizzo Fin Solution Italia spa ad utilizzare i miei dati per essere ricontattato.
Ho preso visione di quanto previsto agli artt. 7 e 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196 con l' Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati. Inviando, dichiaro di aver preso visione dell' Informativa sulla privacy e a dare il Consenso al trattamento dei miei dati.
(questo assenso e' indispensabile per procedere con la sua richiesta di prestito).

Scopri le
Agevolazioni
della
convenzione
con INPS

Fin Solution aderendo alla Convenzione INPS garantisce ai pensionati le speciali agevolazioni previste per le richieste di prestiti con Cessione del Quinto della pensione.

Un quinto
della pensione
il prestito
per i pensionati

richiedi il prestito con quinto della pensione in modo veloce, conveniente e sicuro studiato per pensionati INPS INPDAP.

Prestiti
per pensionati

Un quinto della pensione anche fino a 85 anni d'età.
Ottieni il prestito rivolto a tutti i pensionati fino a 50.000 euro

CQS
della pensione

Il prestito con la Cessione del Quinto... la soluzione su misura per i pensionati

CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO
La Cessione del Quinto dello Stipendio è il finanziamento adatto ai lavoratori dipendenti e pensionati e permette di ottenere un prestito pagando una rata pari ad un massimo di un quinto dello stipendio o della pensione e dilazionando la durata fino a 120 mesi anche in presenza di disguidi bancari.
VANTAGGI
> La rata mensile non supera il quinto (20%) dello stipendio
o della pensione
;
> Possibilità di rimborsare fino a 10 anni, in comode rate;
> Possibilità di richiedere un anticipo;
> Il finanziamento è garantito dallo stipendio o dalla pensione;
> Il rimborso avviene direttamente in busta paga o sul cedolino della pensione;
> E' compresa nella rata una copertura rischio vita e rischio impiego;
PER CHI
Alla Cessione del Quinto dello stipendio possono accedere anche coloro che hanno in corso altri tipi di prestiti o hanno avuto disguidi bancari.
cessione del quinto per pensionati

GUIDA ALLA CESSIONE DEL QUINTO I Fin Solution

LE CARATTERISTICHE DELLA CESSIONE DEL QUINTO

Anche la Cessione del Quinto come il prestito personale è un finanziamento a tasso fisso con rimborso a rate costanti ma con la differenza che il rimborso delle rate non viene effettuato dal richiedente ma dal datore di lavoro o dall’istituto previdenziale nel caso di pensionati.
Il relativo importo è direttamente trattenuto dal netto in busta paga o dalla pensione.
Il datore di lavoro è quindi la persona deputata a versare le rate a favore dell’Istituto che ha erogato il prestito.
Parliamo di Cessione del Quinto perchè l’importo della rata di rimborso non può eccedere la quinta parte dello stipendio netto mensile.
Con lo scopo di aumentare la somma erogata, è anche possibile arrivare ad una rata massima pari a due quinti dello stipendio, per far questo è necessario sottoscrivere, oltre che al contratto di cessione del quinto, anche un contratto di delega di pagamento che va ad impegnare altro quinto dello stipendio.

CHI PUÒ RICHIEDERE LA CESSIONE DEL QUINTO

Questa finanziamento può essere richiesto da: dipendenti pubblici, dipendenti statali, dipendenti privati, pensionati;
Per i lavoratori dipendenti il contratto deve essere a tempo indeterminato con un’anzianità lavorativa minima che generalmete è di qualche mese.

I VANTAGGI DELLA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO

Il vantaggio principali della cessione del quinto dello stipendio è che trattandosi di un’operazione di credito garantita in qualche modo, lascia al finanziatore molta flessibilità nella valutazione delle richieste. Le garanzie rendono l’operazione abbastanza sicura per il finanziatore, che potrà concedere finanziamenti anche a persone con disguidi bancari. Il pensionato deve richiedere il prestito alla Società finanziaria l'Inps provvede a versare la quota stabilita trattenendola direttamente dalla pensione. La durata del contratto di finanziamento non può superare i 120 mesi (10 anni). Altri vantaggi della cessione del quinto dello stipendio per pensionati sono:
> Possibilità di richiederla anche oltre i 75 anni;
> Tassi in convenzione INPS, ex INPDAD;
> Rate costanti e fisse per tutta la durata del finanziamento;
> Possibilità di richiedere il finanziamento anche in presenza di altri finanziamenti o disguidi finanziari;
> Possibilità di richiedere piccole somme da 1.500€ fino a oltre 75.000€;
> La tua pensione è l'unica garanzia necessaria, nessun garante richiesto;
> Nessuna spesa di intermediazione;
> Possibilità di rimborsare fino a 10 anni in comode rate;

GARANZIE E COPERTURE ASSICURATIVE PER LA CESSIONE DEL QUINTO

Il richiedente non è tenuto a presentare delle garanzie reali, è comunque prevista la sottoscrizione di un’assicurazione obbligatoria rischio vita e/o rischio impiego che garantisce la copertura dell’importo ancora dovuto in caso di mancato pagamento. Il costo della copertura assicurativa viene trattenuto direttamente dall’Istituto finanziatore che erogherà al richiedente un importo al netto dei suddetti costi. La normativa vigente prevede che il debitore non possa chiedere anticipi sul TFR per l'intera durata del finanziamento.

DOCUMENTI NECESSARI PER RICHIEDERE LA CESSIONE DEL QUINTO

Oltre ai propri dati anagrafici e personali colui che richiede il prestito con cessione del quinto deve fornire, se lavoratore dipendente certificato di stipendio; l’ultima busta paga o nel caso di pensionato cedolino della pensione; il benestare dell’azienda la quale si impegna ad effettuare puntualmente i pagamenti; questa richiesta viene fatta direttamente dall’Istituto finanziatore al datore di lavoro attraverso la notifica del contratto di finanziamento.

RITARDI NEL PAGAMENTO E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

Nel caso di ritardo nel pagamento anche di una sola rata saranno dovuti gli interessi di mora sull’importo non pagato.
Se si dovesse verificare la cessazione del rapporto di lavoro o la riduzione o sospensione dello stipendio l’Istituto finanziatore potrà considerare risolto il contratto indipendentemente dalla stipulazione della prevista polizza assicurativa. L'assicurazione, in conseguenza della risoluzione, si avvale della garanzia sul TFR ed in caso di eccedenze il cliente è tenuto a rimborsare il debito residuo.